Luca Garella è il nuovo mentor di Get it!

Feb 24, 2022Get it!, Intervista, News

Luca Garella entra a far parte della rete dei Mentors di Get it!, il programma di empowerment e impact investment readiness per start-up a impatto sociale, ambientale e culturale, promosso da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e realizzato in partnership con Cariplo Factory.

Laureato in economia e commercio all’università di Genova, Luca ha lavorato nei servizi finanziari. Dal 2008 ha partecipato alla più grande ristrutturazione bancaria della storia del Regno Unito in Royal Bank of Scotland, prima gestendo l’integrazione in Europa con il Gruppo Olandese ABN AMRO Bank e successivamente lavorando, a Londra, nei processi di ristrutturazione e creazione di valore per il Gruppo Royal Bank of Scotland.

Luca, prova a raccontati in un Tweet!

Amo le idee che trasformano il potenziale creativo in progetti concreti al servizio delle persone.

Quali sono gli interessi che ti qualificano nella vita?

Mi piace leggere, soprattutto di economia e politica economica, amo l’aria aperta, vado in bicicletta. Adoro ascoltare mio figlio quando studia musica. Mi reputo fortunato in quanto sono circondato da artisti: una moglie storica dell’arte, un figlio musicista e uno designer.

Cosa significa per te Impatto Sociale?

Impatto sociale si traduce nella creazione di valore per le persone, per migliorare le condizioni di vita delle famiglie, ma soprattutto garantire alle future generazioni un mondo migliore e più sostenibile.

Quali sono secondo la tua esperienza gli elementi vincenti di una start-up?

L’idea giusta che soddisfa un determinato bisogno, un piano credibile e delle persone adatte a realizzare il progetto che si ha in mente.

Qual è il miglior consiglio che daresti a una startup?

Il successo viene dal teamwork: avere le persone giuste per realizzare l’idea è fondamentale.

Un’ultima domanda, quali skills distinguono uno startupper di successo?

Tenacia, resilienza, pazienza, ottimismo e voglia di gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Grazie Luca, in bocca a lupo a te e a tutte le start-up di Get it!.